Otranto cosa vedere, centro storico e spiagge più belle

Home » Notizie di Viaggio » Otranto cosa vedere, centro storico e spiagge più belle

Se avete deciso di recarvi in questa Estate 2022 alle porte nel bellissimo Salento, non perdetevi una visita alla bellissima perla dell’adriatico, Otranto, una cittadina che si affaccia sul mare adriatico, che non ha nulla da invidiare a locali rinomate come Gallipoli.

Otranto è una città ricca di storia, bellezza, poesia. potete perdervi fra le sue viuzze, gustare i suoi sapori, ammirare i suoi colori. Il centro storico di Otranto è ricco di tesori preziosi che appartengono a ben altre epoche, la Cattedrale di Santa Maria Annunziata, edificata nel luogo in cui sorgeva un villaggio messapico, e fondata nel 1068.

La cattedrale e il castello aragonese di Otranto

La bellissima cattedrale di Otranto è un connubio di stili architettonici, bizantini, romanici e non solo. molto conosciuta per terribile episodio accaduto nel 1480, quando i Turchi sterminarono clero e civili, colpevoli di non volersi convertire all’Islam.

La Cattedrale fu trasformata in moschea, all’interno oggi si trovano ancora le ossa dei martiri.

La porta principale della città di Otranto, città aragonese, è la porta Alfonsina (o torre Alfonsina) è dedicata ad Alfonso I, risale alla stessa epoca e porta i segni del tempo con cosi tanta grazia da risultare immacolata. a pochi metri troverete il Castello aragonese, che risale sempre alla fine del 1400, delimitato da un profondo fossato e collegato con un ponte sotto un arco di pietra in carparo, pietra calcarea derivante da frammenti fossili.

Il Castello Aragonese ha dato il nome al primo romantico gotico della storia. mi raccomando, non perdetevi una visita alla splendida chiesetta di San Pietro.

Come vi ho appena accennato, ad Otranto troverete storia e cultura, arte e architettura, vi basterà passeggiare per le sue viuzze e dotarvi di una buona guida per non perdervi ogni dettagli e curiosità.

Concentratevi sulla storia del martiri di Otranto e dei suoi Santi Martiri, capirete molto della sua storia e del legame con gli Aragonesi.

Otranto e i Laghi Alimini

panoramica del mare cristallino di otranto nel salento

Ma anche intorno ad Otranto ci sono meraviglie che non potete assolutamente perdere: oltre alle stupende cave di Bauxite, stupende cave rosse che hanno dato vita ad uno spettacolo unico, con al centro un laghetto verde smeraldo, si trovano i Laghi Alimini o anche detti laghi di Limini.

otranto barche nel portoSi tratta di due laghi collegati da un canale, generati dalle erosioni marittime, circondati da folte pinete e dalla splendida macchia mediterranea.

Il primo lago è di acqua salata, mentre il secondo di acqua quasi sempre dolce, salvo durante la stagione estiva. la vegetazione tutta attorno è uno spettacolo della natura: si trovano moltissime piante e fiori, alcuni in via di estinzione.

Ricchissima la fauna: la splendida cicogna bianca, il fenicottero, le gru, le oche selvatiche e i cigni, oltre a tutta una serie di uccelli acquatici e rapaci.

La baia dei turchi

vista adriatica del porto con le barche ad otrantoTra i luoghi di maggior pregio nell’oasi dei laghi Alimini si trova la baia dei Turchi, dove si narra sbarcarono gli Ottomani nel 1480, responsabili del martirio.

Il mare che troverete alla Baia dei Turchi è cristallino, pulito, azzurro, e la natura selvaggia, incontaminata.

Uno scenario paradisiaco. nel 2007 il Fondo per l’Ambiente Italiano (FAI) ha inserito la baia dei Turchi fra i primi 100 luoghi da salvare in Italia.